Notizie Rugby RSS
Condividi questa pagina
Ven 13/01/2012 - 20:01 CET

Sei Nazioni 2012: Addio al Flaminio

Dopo aver accolto per più di un decennio le gare interne del celebre Six Nations Championship lo stadio Flaminio saluta la competizione per volere della Federugby e del Coni ed anche perchè l’impianto ormai non rispondeva più alle specifiche richieste dal Sei Nazioni, specialmente in termini di capienza.

Si tratta però di un addio temporaneo perchè l’impianto ubicato lungo viale Tiziano è solo in fase di ristrutturazione per aumentarne la capacità a 40mila posti a sedere, il doppio di quanto possa ospitare ora. Così si è stabilito che il prossimo Sei Nazioni venga disputato allo stadio Olimpico di Roma, l’impianto forse più bello presente nel paese ed il più adatto (rispetto magari al nuovo impianto della Juventus che non puà comunque vantare i 70mila posti a sedere dello stadio di Roma e Lazio).

Il trasloco per il momento si è rivelata una scelta felice considerando l’affluenza prevista ed il numero di biglietti venduti per il primo match casalingo contro l’Inghilterra il prossimo 11 febbraio: al momento sono già stati venduti 50 mila tagiandi per assistere all’esordio in patria dell’Italrugby di Bruel che comincerà ufficialmente le danze tra pochissimo, la gara con la Francia allo Stade de France è in programma il 4 febbraio.

È notizia recente anche la candidatura del San Paolo di Napoli come prossimo teatro per l’amichevole tra la nazionale azzurra ed gli All Blacks: dopo l’accesso storico agli ottavi di Champions League il capoluogo campano punta dritto anche a riaccogliere i campioni del mondo della Nuova Zelanda, privilegio riservato ad oggi solamente a San Siro.

Riscuoti i bonus!

Ti consigliamo i seguenti siti per le tue scommesse sul rugby:

  • 1
    Codice Promo ITA100 - Fino a 100€ di Bonus!
  • 2
    50€ rimborsati sulla prima scommessa
  • 3
    Prima Scommessa Rimborsata
Scarica!
Scommesse-sportive.com